pratica di consapevolezza

(incontri di meditazione con Alberto Cortese)
 
mindfulness practice
(meetings of meditation with Alberto Cortese)
 
[ noi e la pratica ]    [ incontri settimanali ]    [ intensivi ]    [ ritiri ]    [ contatti ]    [ archivio letture ]    [ HOME ]
line
noi e la pratica

La consapevolezza, la presenza silenziosa, aperta, non giudicante, pacificata alla vita, al momento presente così com'è, non è privilegio di pochi asceti o esclusiva di qualche tradizione religiosa, filosofica o esoterica, ma una risorsa semplice e naturale, bene universale e di ciascuno per... nascita. Come ogni altra nostra risorsa, richiede cure amorevoli e qualche modesta abilità per esprimere tutto il potenziale e la ricchezza che può offrirci.

La pratica, o meditazione, di consapevolezza è un mezzo abile per prendercene cura, per coltivare uno stato il più possibile libero da schemi limitanti e compulsivi nella mente e nel cuore. Il nostro gruppo non ha altro scopo che creare occasioni a sostegno del lavoro interiore di ognuno. Affiliazioni di qualsiasi genere o conversioni non sono richieste, anzi. Pur consci delle grandi saggezze tramandateci dal passato e affascinati dalle (ri)scoperte delle neuroscienze non abbiamo dogmi di fede o certezze scientifiche da sottoscrivere. Solo pratica da fare. Magari insieme. Magari aiutandoci un po'....


"Dopo che il pensiero passato si è dileguato senza lasciar tracce e il pensiero futuro non è ancora sorto, la mente è fresca e come nuova; in questo momento, mentre si osserva nudamente se stessi, rimanendo naturali nel presente senza creare nulla, il sentire ordinario, qui e ora, è una chiarezza in cui non c'è nulla da vedere, una limpidezza in cui la consapevolezza è evidente e nuda."
(Padmasambhava, Consapevolezza)

our group and the practice

Mindfulness, silent presence, open, non-judgmental, at peace with life, present in the moment as it is, is not a privilege reserved for only a few ascetics or exclusive to particular religious, philosophical or esoteric traditions, but a simple and natural resource, a universal gift that belongs to each one of us . . . by birth. As every other resource, it asks for our loving support and modest skill to be able to express the full potential and richness that it can offer us.

Mindfulness practice, or meditation, is a skillful tool to take care of, to cultivate as a state as free as possible from limited and compulsive patterns in the mind and heart. Our group has no other objective than to create occasions of support for the interior work of each one of us. Affiliations or conversions of any kind are not asked for, on the contrary. Even knowing the great wisdom and legacy of past traditions and intrigued by the (re)discovery of neuroscience we have not dogmas of faith or scientific certainties to subscribe to. There is only to practice meditating. Perhaps together, perhaps helping each other a bit . . .

"After the past thought has disappeared without leaving a trace and the future thought has not yet arisen, the mind is fresh and like new; in this moment, with bare observation of oneself, remaining natural in the present without creating anything, with ordinary state, here and now, there is a clarity in which there is nothing to see, a transparency in which awareness is evident and naked."
(Padmasambhava, Awareness)